data-rsssl=1>

Gli eSport più popolari del 2018

Inizieresti a scommettere sul baseball se non sapessi neanche la differenza tra una battuta e un lancio o sul football americano se non riuscissi neanche a distinguere un quarterback da un running back? E piazzeresti una scommessa sul calcio senza sapere le regole di gioco? Ma certo che no!

Beh, per lo meno è quello che speriamo noi. Capirai bene che è MOLTO importante conoscere a fondo la disciplina su cui stai scommettendo i tuoi preziosi soldi. Questo vale anche per le scommesse sugli eSport. Se non sai come funzionano i videogiochi su cui scommetti, ci rimetterai SICURAMENTE dei soldi. Sembra drastico, ma è davvero così.

Uno dei nostri consigli migliori sulle scommesse sugli eSport è di concentrarsi sui giochi che conosci già bene. È molto più facile prendere le decisioni giuste quando si comprendono a fondo le dinamiche di un gioco. Non è indispensabile giocare in prima persona (anche se sicuramente aiuta), ma è necessario conoscere almeno le basi.

È un consiglio facile da seguire se sei un giocatore esperto con una grande passione per i videogiochi. Ma se invece non sai granché degli eSport in generale? Che fare? Ma ti aiutiamo noi, ovviamente!

Abbiamo elencato qui sotto i tipi di eSport su cui si scommette più frequentemente. Abbiamo aggiunto anche delle guide dettagliate per quei titoli che si prestano particolarmente bene alle scommesse.

MOBA

I giochi “arena di battaglia multigiocatore in linea” (MOBA) sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni. I primi esempi erano di solito derivati da altri giochi di strategia in tempo reale, ma ora molti MOBA sono sviluppati come titoli indipendenti.

La maggior parte vengono giocati in squadra. Di solito si scontrano due squadre composte da più personaggi (o eroi). Ogni giocatore controlla il proprio personaggio e collabora con i compagni di squadra per distruggere la base degli avversari. Tutti gli eroi hanno le proprie abilità e caratteristiche, che possono essere migliorate nel corso di una partita per renderli ancora più forti.

La è cominciata nel 1998, quando un appassionato di videogiochi ha creato una mappa personalizzata per il gioco di strategia in tempo reale StarCraft. Prevedeva che i giocatori si alleassero per sconfiggere unità controllate dall’IA e distruggere un edificio, difendendo allo stesso tempo la propria base. Tra questa mappa e i MOBA di oggi ci sono molte differenze, ma è così che praticamente è nato un nuovo genere.

Ha riscosso un successo sempre più grande, tanto che alcuni MOBA moderni sono tra i titoli più giocati al mondo. Quelli elencati di seguito sono particolarmente popolari e vengono giocati anche in competizioni di eSport di alto livello.

  • Dota 2
  • League of Legends
  • Smite
  • Heroes of the Storm

Abbiamo scritto delle guide dettagliate su tutti e quattro questi MOBA. Le troverai nei link più in basso, insieme a una breve panoramica di ogni gioco.

Dota 2Dota 2

Dota 2 è stato pubblicato nel 2013 da Valve Corporation. Come la maggior parte dei MOBA, è anche un gioco free-to-play che si rivolge più ai PC che alle console. È disponibile solo per Windows, OS X e Linux. È un gioco molto complesso e con una curva d’apprendimento molto ripida, ma il suo gameplay molto immersivo ne ha decretato il successo.

Nelle partite di Dota 2 si scontrano due squadre composte da cinque giocatori ciascuna. Vince la squadra che riesce a distruggere l’edificio degli avversari.

League of LegendsLeague of Legends

League of Legends, chiamato solitamente LoL, è uno dei giochi per PC più giocati sia nell’America del Nord che in Europa. Dire che è popolare sarebbe un eufemismo! È stato pubblicato nel 2009 da uno sviluppatore chiamato Riot Games.

Nelle partite di League of Legends si gioca con due squadre composte da cinque giocatori ciascuna. Ogni giocatore deve scegliere un “campione” da controllare nel gioco. Ne esistono oltre 130 differenti raggruppati in più categorie e ne vengono aggiunti altri di tanto in tanto. Lo scopo del gioco è solitamente distruggere il “Nexus” avversario, ma gli obiettivi possono cambiare in base alla modalità di gioco.

SmiteSmite

Smite è stato sviluppato da Hi-Rez Studios e pubblicato nel 2014 dopo una lunga fase in beta. Vanta una comunità nutrita e attiva, oltre alla partecipazione in molti eventi di eSport di alto profilo.

All’interno del gioco, i giocatori controllano divinità e altri tipi di personaggi mitologici. Sono disponibili diverse modalità di gioco, ma “Conquest” è quella più gettonata, in cui due squadre da cinque si sfidano l’una contro l’altra. L’obiettivo è distruggere un personaggio presente all’interno del gioco chiamato “Titano”.

Heroes of the StormHeroes of the Storm

Gli sviluppatori di Heroes of the Storm (Blizzard Entertainment) non lo considerano un MOBA. Dicono che possiede uno stile di gioco diverso dagli altri rappresentanti di questo genere e lo definiscono un “hero brawler” (rissa tra eroi). Probabilmente non sbagliano, ma la maggior parte dei giocatori lo considerano comunque un MOBA.

E il motivo è che segue la stessa struttura di base di un tipico MOBA: due squadre da cinque l’una contro l’altra. Ogni giocatore sceglie un personaggio che aumenta gradualmente di livello durante il gioco. L’unica differenza sono gli obiettivi molto più variegati rispetto agli altri titoli di questa categoria.

Questi sono altri MOBA che sono (o sono stati) giocati a livello professionale in tornei e campionati di eSport.

Heroes of Newerth
Heroes of Newerth
Heroes of Newerth
Vainglory
Clash Royale
Clash Royale
Defense of the Ancients
Defense of the Ancients

Sparatutto in prima persona

Questo è un altro genere estremamente popolare. Gli sparatutto in prima persona esistono da decenni; i primi risalgono addirittura agli anni ’70! Il genere, però, ha vissuto un periodo di auge negli anni ’90 con Wolfenstein 3D, che ha introdotto un vero e proprio nuovo standard. Gli sparatutto in prima persona rappresentano al momento circa un terzo delle vendite totali dei videogiochi.

Il principio di base con cui funzionano è molto semplice. I giocatori vedono il mondo di gioco attraverso gli occhi del personaggio che stanno utilizzando. Devono combattere adoperando le armi più svariate e completando gli obiettivi disponibili. Questi giochi esistono in diversi formati, come giocatore singolo, multigiocatore e cooperativo.

Gli sparatutto in prima persona hanno rivestito un ruolo di rilievo fin dai primi giorni degli eSport e continuano a essere ancora molto importanti. I titoli elencati di seguito sono quelli che vanno per la maggiore nelle competizioni di eSport.

  • Counter-Strike: Global Offensive
  • Halo
  • Battlefield
  • Overwatch
  • Call of Duty
Counter-Strike: Global OffensiveCounter-Strike: Global Offensive

Counter-Strike è una serie di videogiochi sviluppati e pubblicati da diverse aziende. Il primo Counter-Strike era in realtà una mod di un altro gioco chiamato Half-Life. È stato acquistato quindi da Valve Corporation, gli sviluppatori di Half-Life, che ha collaborato con altri sviluppatori per ampliare la serie.

Il capitolo più popolare è Counter-Strike: Global Offensive (CS:GO). Si gioca con due squadre avversarie: i terroristi e i controterroristi. Solitamente i terroristi devono piazzare una bomba o catturare ostaggi, mentre i controterroristi devono impedire che esploda la bomba e salvare gli ostaggi.

Al momento CS:GO è uno dei giochi PIÙ importanti sia nel settore degli eSport che in quello delle scommesse sugli sport elettronici. Oltre a una guida dettagliata sul gioco, abbiamo fatto anche una lista dei migliori siti di scommesse su CS:GO.

HaloHalo

Anche Halo è una serie di videogiochi. Il primo capitolo è stato sviluppato e pubblicato da Bungie per Xbox nel 2001, che è stato seguito poi da altri due titoli: Halo 2, pubblicato nel 2003, e Halo 3 del 2007. Un altro sviluppatore ha ottenuto i diritti della serie e pubblicato molti sequel e spin-off.

Molti dei giochi della serie di Halo sono stati utilizzati negli ultimi anni per competizioni di eSport. Malgrado il gioco sia stato rivisitato e modificato più volte, non gode più della stessa popolarità del passato. La maggior parte delle competizioni più importanti gli hanno voltato le spalle, ma recentemente è stato sviluppato un nuovo gioco creato appositamente con gli eSport in mente. Grazie al successo della Halo Championship Series Pro League, Halo è ritornato a farsi sentire nella scena degli eSport.

BattlefieldBattlefield

La serie di Battlefield ha fatto la sua comparsa nel 2002 con Battlefield 1942. Da allora sono stati pubblicati numerosi capitoli e infinite espansioni. La maggior parte sono stati ideati con il multigiocatore in testa, rendendolo di fatto il gioco ideale per tornei e campionati di eSport.

OverwatchOverwatch

Overwatch è uno dei giochi più nuovi tra quelli trattati in questa pagina. È stato pubblicato da Blizzard Entertainment nel 2016 ed è diventato presto una delle migliori novità dell’anno. È un multigiocatore online a squadre in cui i giocatori collaborano per raggiungere determinati obiettivi. Tra questi possono esserci conquistare e difendere punti controllo o scortare carichi preziosi sulla mappa.

Call of DutyCall of Duty

Quella di Call of Duty (COD) è una delle serie di videogiochi più conosciute di tutti i tempi. È iniziata nel 2003 quando è stato pubblicato il primo Call of Duty per Microsoft Windows. Sono seguite presto versioni per dispositivi portatili e console, così come seguiti e variazioni.

La serie di COD era originariamente ambientata nella seconda guerra mondiale. Tutto è cambiato quando è stato pubblicato Modern Warfare nel 2007, che ha introdotto una nuova ambientazione contemporanea. Le versioni successive sono ritornate all’epoca della seconda guerra mondiale, ma sono i giochi della serie Modern Warfare ad attirare l’attenzione nelle competizioni di eSport.

In competizioni di eSport attuali o passate hanno fatto la loro comparsa anche i seguenti sparatutto in prima persona:

Quake
Quake
Unreal Tournament
Unreal Tournament
Painkiller
Painkiller
CrossFire
CrossFire
Team Fortress 2
Team Fortress 2
Alliance of Valiant Arms
Alliance of Valiant Arms
Special Force II
Special Force II

Giochi di lotta

I videogiochi di questo genere sono normalmente molto semplici. Si tratta per lo più di titoli 1 vs 1 in cui due giocatori se le danno di santa ragione. Possono essere impiegate varie forme di combattimento in base al gioco, ma solitamente si tratta di corpo a corpo.

La maggior parte dei giochi di lotta prevede un numero limitato di round. Per vincere un round bisogna mandare al tappeto l’avversario o aver inflitto il numero più grande di danni. Vince il primo giocatore ad avere la meglio in un determinato numero di round.

Questi videogiochi sono l’ideale per eSport in cui si compete singolarmente e i due presentati di seguito sono i più popolari. Vengono giocati in molti dei tornei e dei campionati più importanti.

  • Street Fighter
  • Super Smash Bros.
Street FighterStreet Fighter

Street Fighter è un grande classico. Al primo capitolo di questa serie, pubblicato da Capcom nel 1987, ne sono seguiti poi molti altri. Alcune delle prime versioni sono state ripubblicate in una veste grafica più moderna.

Attualmente l’ultimo capitolo della serie è Street Fighter V. È stato pubblicato nel 2016 e utilizzato per varie competizioni di eSport. Va detto che lo stesso vale anche per i giochi più vecchi.

Super Smash BrosSuper Smash Bros.

La serie di Super Smash Bros. è cominciata nel 1999, quando il primo capitolo è stato pubblicato per il Nintendo 64. All’interno dei giochi della serie sono presenti personaggi dagli altri giochi Nintendo. Sono usciti cinque titoli in totale, di cui gli ultimi due sono stati pubblicati simultaneamente nel 2014.

Sono saliti spesso sui palchi di alcune competizioni di eSport importanti, come l’Apex e le Evolution Championship Series.

Anche se non sono popolari come i due giochi visti sopra, anche quelli elencati sotto vengono giocati a livello competitivo.

Marvel vs Capcom
Marvel vs Capcom
Tekken
Tekken
Killer Instinct
Killer Instinct
King of Fighters
King of Fighters

Strategia in tempo reale

Nei videogiochi di strategia in tempo reale (RTS) bisogna prendere decisioni basate su eventi e cambiamenti che avvengono sul momento. È questo che li differenzia dai più tradizionali giochi di strategia a turni. Gli RTS sono molto popolari per i giocatori singoli e un po’ meno per il multigiocatore, cosa che non li rende l’ideale per gli eSport.

Esistono comunque alcune eccezioni. L’esempio più lampante è Starcraft II: un RTS estremamente popolare pubblicato nel 2010. Era il sequel di un altro gioco altrettanto popolare e ha ridefinito completamente i videogiochi di strategia.

Starcraft II ha anche contribuito alla crescita della scena degli eSport. È stato uno dei primi videogiochi considerati una disciplina sportiva e ha contribuito a dimostrare che gli eSport potevano attirare un grande pubblico.

Questi sono altri giochi di strategia in tempo reale inclusi in competizioni di eSport.

Warcraft III
Warcraft III
StarCraft: Brood War
StarCraft: Brood War
Age of Empires
Age of Empires
World in Conflict
World in Conflict

Giochi sportivi e di corse

I giochi sportivi e di corse si sono fatti strada da tempo nelle competizioni di eSport. Non sono importanti come gli altri generi già affrontati, ma esistono un paio di titoli che sono una presenza fissa nei campionati e tornei di più alto profilo. Questi due sono particolarmente popolari.

  • FIFA
  • Rocket League
  • FIFAFIFA

    I giochi FIFA di EA Sports sono . Il primo FIFA, International Soccer, è stato pubblicato addirittura nel 1993. Da allora hanno visto la luce oltre 20 nuove versioni, che attualmente vengono pubblicate a cadenza annuale. FIFA è solitamente uno dei videogiochi più attesi dell’anno.

    Rocket LeagueRocket League

    La maggior parte di questi videogiochi sono basati su sport reali, ma Rocket League fa eccezione. Si ispira a uno sport virtuale che assomiglia al calcio, ma utilizzando veicoli a razzo per spostare la palla. Sono state disputate parecchie competizioni di Rocket League, tra cui alcune organizzate da ESL e Major League Gaming.

    Esistono molti altri titoli sportivi e di corse giocati a livello competitivo, come quelli elencati di seguito.

    Madden NFL
    Madden NFL
    NBA 2K
    NBA 2K
    Real Subspace Hockey League
    Real Subspace Hockey League
    iRacing
    iRacing
    Project Gotham Racing
    Project Gotham Racing
    Need For Speed
    Need For Speed
    TrackMania
    TrackMania
    Pro Evolution Soccer
    Pro Evolution Soccer

    Altri giochi

    Finiamo il nostro elenco con i videogiochi che non appartengono a nessuna delle categorie viste sopra. Si tratta di titoli molto difficili da classificare e che praticamente hanno creato una categoria categoria a sé stante. Ce ne sono due in particolare che sono molto importanti per gli eSport.

    • World of Tanks
    • Hearthstone: Heroes of Warcraft
    World of TanksWorld of Tanks

    World of Tanks è un gioco online free-to-play con alcune caratteristiche premium a pagamento. Esistono versioni per console del gioco pubblicate successivamente e ultimamente sono arrivate anche versioni per dispositivi mobili. Le regole di base sono pressoché simili in tutte le versioni del gioco.

    Come suggerisce il nome, si gioca con dei carri armati. I giocatori ne scelgono uno degli oltre 400 disponibili e scendono in battaglia contro gli avversari. L’obiettivo è distruggere tutti i veicoli avversari e/o catturare la base della squadra avversaria.

    Hearthstone: Heroes of WarcraftHearthstone: Heroes of Warcraft

    Hearthstone fa parte del mondo di Warcraft, che include anche World of Warcraft. Pur non essendo popolare come quest’ultimo (impresa ben difficile), ha un grande seguito e si presta perfettamente alle competizioni di eSport.

    In realtà è molto lineare. È un gioco a turni in cui due avversari cercano di sconfiggersi a vicenda. I giocatori controllano un eroe selezionato e utilizzano carte e cristalli per fare le proprie mosse.

    Questi sono alcuni degli altri eSport difficili da categorizzare.

    Gears of War
    Gears of War
    Guild Wars 2
    Guild Wars 2
    War Thunder
    War Thunder
    Tetris
    Tetris
    World of Warcraft
    World of Warcraft